Ancona e il terremoto del ’72: A colloquio con Antonio Luccarini

25 gennaio 1972. Ore 21.24. Una violenta scossa di terremoto colpisce la città di Ancona. E’ l’inizio di una lunga crisi sismica che si protrarrà lungo l’arco dell’intero anno. Paura, distruzione, enormi disagi ma anche tanto coraggio e tanta solidarietà. Esattamente quaranta anni dopo, Marco Traferri dinanzi alla telecamera curiosa, discreta e geniale della regista anconetana Laura Viezzoli, incontra il prof. Antonio Luccarini, tra i maggiori conoscitori della realtà e della storia di Ancona. E insieme tornano a quei giorni, a quella tragica esperienza, a quelle violente scosse di terremoto che accompagnarono gli anconetani per lunghi, sfibranti mesi. Un viaggio a ritroso nel tempo per ricordare un terremoto dimenticato dai media, un terremoto che ha segnato la storia del capoluogo dorico. E’ il nuovo appuntamento di Blumouse Coffee, un caffè coi personaggi di Ancona. E’ un web-format Heyzoom.

Danilo Tornifoglia racconta Danilo Tornifoglia

6 maggio 1978: ad Ancona, nel cuore del centro storico, prende vita l’Osteria Teatro Strabacco, luogo destinato a segnare la storia della ristorazione anconetana divenendo irrinunciabile punto di riferimento per molti anconetani e per un’infinità di personaggi dello spettacolo, della politica, della tv. A idearla, a fondarla, a condurla oggi come allora è una vera e propria istituzione della ristorazione anconetana: Danilo Tornifoglia. Danilo è il nuovo ospite di Blumouse Coffee. Intervistato da Marco Traferri e dinanzi alla telecamera sapiente, discreta e curiosa della nota regista anconetana Laura Viezzoli, Danilo Tornifoglia racconta se stesso, racconta Strabacco, racconta la sua vita e il suo rapporto con Ancona. Dinanzi a un caffè. Un caffè per incontrare i personaggi di Ancona. Blumouse Coffee. Da un’idea di Marco Traferri.